Dove guardare alba e tramonto a Capri

L’estate è finita da un pezzo e non è questo il momento di parlare di mare, stabilimenti balneari, tuffi. Ma Capri è così, sempre ricca di spunti. E anche in una calda mattinata autunnale (quasi invernale a dire il vero) ti viene in mente che a Capri ci sono tante spiagge da visitare.

Torre Saracena

Torre Saracena: dietro la costruzione c’è un’altra spiaggia – Fonte immagine

Lo so a cosa stai pensando. Ce ne sono poche in realtà, si contano sulle dita di una mano: Marina Grande, Marina Piccola, Faro di Punta Carena, Gradola (vicino alla Grotta Azzurra) e Palazzo a Mare. Queste sono le principali spiagge di Capri, giusto? Sono quelle che puoi raggiungere facilmente con i mezzi pubblici, ma ci sono spiagge segrete che solo i residenti conoscono.

Alcune si possono raggiungere solo via mare, magari durante una gita in barca, altre sono pericolose perché si trovano in prossimità di rocce instabili. Ecco invece 4 spiagge che non tutti conoscono, e che faranno la felicità di chi ama l’isola di Capri vera, autentica.

Torre Saracena

La prima spiaggia che ti consiglio è quella che si trova nei dintorni di Torre Saracena. Questa caletta ospita la spiaggia dell’omonimo stabilimento balneare: qui la cucina è spettacolare, un vero omaggio ai piatti tipici della gastronomia caprese. Però subito dopo lo stabilimento si trovano delle scalette che portano verso una discesa a mare nascosta.

Per raggiungere Torre Saracena devi scendere lungo la strada che porta a Marina Piccola, poi deviare lungo il sentiero che porta a Via Krupp. Qui troverai le scalette per scendere a Torre Saracena. Attraversa senza problemi la spiaggia con i lettini e sali le scalette che costeggiano le abitazioni. Qui troverai massimo due o tre residenti, qualcuno ti offrirà anche il caffè.

Facile da raggiungere? Ci sono le scale, c’è un po’ di cammino a piedi, ma non è una destinazione avventurosa. È la soluzione ideale se vuoi fare un bagno in totale relax, e compagnia dei Faraglioni di Capri. Un dettaglio: non ci sono ciottoli, solo discesa a mare senza scaletta.

Mesola

Una delle località preferite da chi abita nei dintorni del Faro di Punta Carena, ad Anacapri. Ma al tempo stesso una discesa a mare che si interseca con uno degli itinerari più famosi di Capri: il Sentiero dei Fortini. Mesola, infatti, è uno dei tre fortini di Anacapri e si trova a meta strada del percorso. Quindi puoi decidere di fare un bagno rinfrescante durante l’itinerario, oppure puoi organizzare un bagno a Mesola partendo dal centro di Anacapri.

mesola

L’insenatura di Mesola – Fonte immagine

Per raggiungere Mesola devi prendere l’autobus che porta al Faro di Punta Carena e chiedere all’autista l’omonima fermata. Qui si trovano anche i “pozzilli”, delle antiche cisterne che ancora si possono ammirare lungo la strada. C’è una stradina che scende e si snocciola attraverso una scalinata: seguila. Sono sufficienti quindici minuti per raggiungere la discesa a mare, una sorta di terrazza che si affaccia sul mare aperto e che arriva in acqua grazie ai gradini scavati nella roccia.

Mesola non è una spiaggia facile. D’estate è esposta al sole e quando c’è mare mosso è difficile scendere a mare. Può essere un’idea per un pic nic con relativo tuffo perché si accompagna alla passeggiata dei fortini, e sicuramente è una soluzione lontana dal caos estivo. Ma devi essere motivato e attrezzato. Altrimenti meglio scegliere un’altra spiaggia.

Orrico

La spiaggia che tutti hanno sentito nominare e nessuno sa come raggiungere. Si sa solo che si trova da qualche parte verso la Grotta Azzurra, vicino all’omonimo fortino (la mappa a sinistra). E poi niente più. In realtà non esiste una vera e propria strada per raggiungere Orrico: poco prima del fortino ci sono delle rocce che si ergono davanti al mare, ma la discesa non esiste. Devi scendere senza una guida.

Alle spalle di queste rocce, però, c’è la sorpresa: delle piscine naturali che il mare riempie quando è agitato. E se sei fortunato qui puoi trovare acqua fresca, ricambiata, rigenerante. Sicuramente è la spiaggia adatta agli spiriti solitari: in realtà non è neanche una discesa a mare, ma un luogo dove puoi dimenticare per un attimo tutti i problemi della vita quotidiana.

La spiaggia di Orrico è una vera avventura. Si raggiunge lungo il Sentiero dei Fortini: ti consiglio di andare solo se conosci la strada, e se hai le risorse fisiche per affrontare una piccola escursione montana. Orrico è una delle spiagge più inaccessibili di Capri, ma anche una delle più belle da visitare.

Precauzioni per tutti

Non sono lidi ufficiali, non ci sono bagnini e non ci sono discese a mare sicure: sono spiagge che pochi conoscono, valuta con attenzione le possibili difficoltà che incontrerai. Usa sempre scarpe comode, vai sempre in compagnia e porta con te l’acqua: ne troverai pochi di bar in queste zone 🙂

 

Share: