anacapri blog tour

Non esistono solo gioielli da indossare, come il tuo Capri Watch, ma anche da scoprire passeggiando lentamente, senza fretta, come il centro di Anacapri. Capri è il cuore dell’isola. Arrivi al porto di Marina Grande, prendi la funicolare e arrivi in piazzetta: ecco, all’ombra del campanile trovi il cuore mondano di questa perla del Mediterraneo. Ovvero uno dei luoghi più autentici dell’isola.

Dalla piazzetta puoi raggiungere i luoghi più importanti, le attrazioni turistiche che hai ammirato mille volte dalle cartoline degli amici: Villa Jovis, i Faraglioni, la Certosa di San Giacomo, i Giardini di Augusto. Ma la piazzetta è anche il punto di partenza ideale per raggiungere il centro di Anacapri.

Come arrivare ad Anacapri

Questo è il primo passo: come raggiungere Anacapri? Il comune in questione si trova sul versante ovest dell’isola mentre Capri è situata a est. Per arrivare via terra ad Anacapri devi costeggiare Monte Solaro, la vetta più alta dell’isola che è attraversata da una strada panoramica.

Capri Anacapri, quale distanza? Circa 4 chilometri. Bastano pochi minuti di autobus, o magari di taxi se c’è troppa fila, per giungere Piazza Vittoria, il centro turistico di Anacapri. Salendo le scale che si trovano alle tue spalle raggiungi Villa San Michele, la villa-museo del medico svedese, ma se vuoi scoprire il cuore antico di questo centro devi scendere lungo Via Giuseppe Orlandi.

Capri e Anacapri: quale differenza?

Ovvio, se vuoi arrivare ad Anacapri devi sapere qual è la differenza rispetto a Capri? Quest’ultimo comune è sicuramente più incline alla mondanità, la piazzetta è affollata di bar e turisti. Anacapri è sicuramente un luogo più tranquillo, qualcosa di adatto a chi cerca il post per una passeggiata tra la natura e i monumenti storici. Meno locali notturni e vacanze VIP e più tranquillità: ecco cosa è Anacapri.

Cosa vedere nel centro di Anacapri

La prima tappa può essere Villa San Michele. Poi la passeggiata pedonale di Via Giuseppe Orlandi raggiunge la Casa Rossa, un’altra dimora storica trasformata in museo, e continua fino a raggiungere Piazza Umberto I dove si trova la chiesa più importante di Anacapri: la Chiesa di Santa Sofia.

casa rossa anacapri

L’ingresso della Casa Rossa ad Anacapri.

Questo edificio religioso è stato terminato nel 1595 e rimaneggiato diverse volte nei secoli successivi. La facciata è in stile barocco, con un campanile ristrutturato di recente che mostra due quadranti. Al suo interno si trova il santo patrono di Anacapri: Sant’Antonio, festeggiato il 13 giugno.

Piazza Boffe, il cuore storico di Anacapri

Scendi le scale che si trovano al fianco della chiesa e inizia a esplorare i vicoletti del centro storico: costeggiando la chiesa raggiungi uno slargo che porta a Piazza Boffe, uno dei luoghi simbolo della vecchia Anacapri. Qui puoi ancora ammirare le architetture tipiche, i tetti a botte e i pavimenti in pietra. Durante la festa patronale la piazza è illuminata a festa e diventa tappa della processione.

Chiesa di San Michele e Santa Maria di Costantinopoli

Da Piazza Boffe partono le strade che portano verso le zone di Anacapri. Risali verso piazza San Nicola dove puoi ammirare la seconda chiesa di Anacapri: quella dedicata a San Michele che ospita il famoso pavimento in maiolica rappresentante la cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso terrestre.

chiesa san michele

Ecco la chiesa di San Michele ad Anacapri.

Ritornato su Via Giuseppe Orlandi puoi raggiungere la chiesa di Santa Maria a Costantinopoli, la prima sede parrocchiale della città costruita nel XV secolo che diede vita al quartiere Li Curti (così chiamato perché tutte le case avevano il cortile). Questo edificio si trova in una stradina poco distante dall’ufficio delle Poste e non è sempre aperto al pubblico. Ma vale la pena controllare.

Raggiungere le spiagge di Anacapri

Ritorna a Piazza Vittoria. Da questa posizione la passeggiata verso la Migliera che offre un belvedere senza pari sul Faro di Punta Carena. Ovvero una delle spiagge più belle di Capri. Vuoi un’alternativa? Vai alla Grotta Azzurra, qui puoi visitare l’antro più famoso del mondo e fare un tuffo dalla discesa a mare di Gradola. Questo è un primo assaggio del centro di Anacapri, ora lascia le tue domande nei commenti del blog.

Share: