campanile

Lo sai che il Campanile di Capri è uno dei simboli dell’isola?

Certo, il suo quadrante regna nella piazzetta, nel salone del mondo. Ma forse non sai che non è sempre stato così. La decorazione del quadrante risale alla fine del XIX secolo, quando la torre fu decorata con un orologio in marmo con numeri romani in piombo presi dall’antica torre della Certosa di San Giacomo. All’epoca, infatti, la certosa era stata abbandonata dai monaci a causa delle frizioni con i francesi.

campanile

Nel 1959, invece, furono eseguiti due lavori sulla torre dell’orologio: il primo si concentrò sul miglioramento degli ambienti interni e dei meccanismi, il secondo invece sostituì le lancette ormai obsolete e il quadrante con una versione maiolicata. Ovvero quella che oggi puoi ammirare sorseggiando il tuo aperitivo in piazzetta. E che decora il tuo Capriwatch Freemen.

In realtà non era la prima opera d’arte in maiolica a decorare un angolo di Capri. Nella parte superiore dell’isola, ad Anacapri, c’era già la cacciata dal paradiso terrestre nella chiesa di San Michele.

Questo genere di lavori in maiolica – soprattutto sui quadranti dei campanili – sono molto diffusi in Campania e risalgono ai primi del Settecento: pensa alla torre campanaria del Duomo di Amalfi o a quello di Sorrento. Un altro quadrante da ammirare, che ricorda la maiolica di Capri, è quello dell’Abbazia dei Benedettini di Loreto di Mercogliano (1750).

[cryout-pullquote align=”left|center|right” textalign=”left|center|right” width=”33%”]«Il campanile della Piazzetta appartiene al mondo»[/cryout-pullquote]Oggi il campanile è stato restaurato da un’azione certosina di Orfè costruzioni (sotto l’album Flickr) e il vecchio meccanismo che muove le lancette è stato sostituito da un sistema al quarzo – regolato da Salvatore Federico, gestore dell’edicola sotto il campanile – per avere una maggiore precisione nei movimenti.

Una precisione che, però, non si dimentica delle piccole attenzioni che scandiscono la vita dell’isola. Una vita che a Capri è fatta di piccole attenzioni nei confronti della vita quotidiana.

Un esempio? Quel battito singolo che richiama l’attenzione prima dei quarti: è l’avviso lanciato tre minuti prima di ogni quarto d’ora che ricorda la partenza della funicolare e degli autobus di linea. A Capri tutto segue un equilibrio ben preciso, e anche la modernità devi inchinarsi alle piccole abitudini di chi capri la vive ogni giorno.


Created with flickr slideshow.
Share: