capri

Capri è l’isola dei sentieri. Impossibile elencarli tutti in un’unica lista, bisogna decidere come dividere i percorsi. Sì perché chi visita per la prima volta l’isola, anche in autunno o in prossimità del Natale, vuole tuffarsi nella natura. Certo, vuole fare anche shopping e per questo ci sono le boutique di Via Camerelle. Ma il richiamo delle viuzze che attraversano il verde è troppo forte.

Ponte dell'Immacolata a Capri

In questo periodo dell’anno, quando l’aria è più frizzantina, tutto appare diverso. Anche i belvedere sono più nitidi. L’estate ha il suo fascino, nessuno lo mette in dubbio, ma è difficile immaginarsi lungo un percorso in salita nelle ore più calde di luglio e agosto. Stai organizzando la tua vacanza a Capri, magari per il ponte dell’Immacolata. E hai un’unica domanda: cosa posso fare?

Cosa si fa a Capri in un ponte a ridosso del Natale, nel cuore di dicembre? Fermi tutti, il blog di Capri Watch è a tua disposizione per approfondire tutti i punti. E per darti idee chiare sui luoghi imperdibili. Ecco cosa fare per il ponte dell’Immacolata a Capri.

Alla scoperta della Scala Fenicia

Voglio iniziare la lista con un sentiero non comune, per alcuni è una vera e propria sfida. Tra Anacapri e Marina Grande c’è un sentiero. Anzi, una scala che scala i due centri. Un tempo era utilizzata dai contadini e dai mercanti, oggi è un percorso che devi affrontare con scarpe comode e acqua in borsa. Meglio affrontarla in discesa, la salita rischia di essere troppo faticosa.

Una giornata all’insegna delle ville storiche

Capri è un’isola piena di risorse. Le passeggiate sono spettacolari, il mare anche. E d’inverno c’è chi fa ancora il bagno grazie alla bontà del sole. Ma la cultura chiama, in particolar modo le ville storiche un tempo abitate da nobili e artisti. In questo caso ti consiglio di iniziare da Anacapri perché il centro storico racchiude due edifici degni di nota a breve distanza.

villa lysis

L’imponente ingresso di Villa Lysis.

Il primo è Villa San Michele, appartenuta al medico svedese Axel Munthe e affacciata sul Golfo di Napoli. Il secondo è la Casa Rossa, un eccentrico edificio nel cuore del paese che custodisce statue, dipinti, antichi manufatti ritrovati sul territorio. Subito dopo puoi scendere a Capri e raggiungere Villa Lysis: la passeggiata non è delle più facili, ma la dimora del conte Fersen merita tutta la tua attenzione. Vuoi chiudere in bellezza? Raggiungi il Pizzo Lungo e guarda da lontano Villa Malaparte, un capolavoro di architettura lanciato sul mare.

Un percorso dedicato alle chiese meno famose

Le chiese di Capri custodiscono segreti inaspettati. La più famosa è sicuramente quella di San Michele, con il suo pavimento decorato che riproduce la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre. ma oltre alle costruzioni che dominano le piazze ci sono altri edifici sacri che devi visitare. Tipo la Chiesa di San Costanzo a Marina Grande, o quella di Sant’Antonio lungo la strada che collega Capri e Anacapri. per maggiori informazioni puoi leggere questo articolo: 5 chiese da visitare assolutamente a Capri.

Un picnic all’ombra dei Faraglioni

Li hai sempre visti in cartolina, o dal belvedere di Tragara. Se hai organizzato una giornata in mare sei passato a fianco di questi giganti che sorvegliano la costa sud dell’isola. Ma forse non hai mai fatto un picnic all’ombra dei Faraglioni. Proprio dalla piazzola di Tragara puoi scendere le scale che precedono il sentiero del Pizzolungo e incrociare la strada che scende fino al mare.

Ponte dell'Immacolata a Capri

I faraglioni visti da Torre Saracena

D’estate questa è un’area riservata agli stabilimenti balneari. Ci sono sedie, lettini, ombrelloni. le cucine dei ristoranti lavorano a più non posso e c’è sempre il tutto esaurito. Ma se se scendi a dicembre, con la complicità del sole e delle temperature miti, sei in un piccolo paradiso. A sinistra i Faraglioni, a destra Marina Piccola. Silenzio ovunque.

Pronto per il ponte dell’Immacolata a Capri?

Ti piacerebbe organizzare un ponte dell’Immacolata a Capri, vero? Non è così difficile, ti consiglio di dare uno sguardo al sito dell’Azienda di Soggiorno e Turismo: qui trovi la lista degli alberghi aperti e dei ristoranti che in questo periodo sono a tua disposizione. Senza dimenticare gli orari dei trasporti marittimi. Sei pronto per la tua vacanza a Capri?

Share: