compton mackenzie

compton mackenzieOrmai è chiaro: l’Isola di Capri è da sempre il ritiro prediletto di signorotti e intellettuali, di nobili e artisti. La scelse la Marchesa Casati Stampa, il medico svedese Axel Munthe, il Barone Fersen e Pablo Neruda, il poeta del popolo. Anche Tiberio costruì le sue dimore a Capri.

 

Ma tra i letterati c’è un nome che tutti ricorderanno: Compton Mackenzie, scrittore scozzese da sempre al fianco dell’indipendenza della Scozia, militare al servizio dell’MI6 durante la Seconda Guerra Mondiale e autore di commedie come Whisky Galore e Monarch of the Glen.

 

Ma questo è solo un assaggio: Compton Mackenzie ha pubblicato circa cento opere con soggetti diversi. Tra queste Vestal Fire e Extraordinary Women, entrambe ambientate a Capri. Fu per caso che Compton Mackenzie si ritrovò sull’isola azzurra, per pura curiosità: arrivò nel 1913 e strinse amicizia con Gorkij. Dopo aver preso camera all’Hotel Faraglioni accettò l’offerta di Edwin Cerio e si trasferì nelle stanze di Villa La Solitaria. Una villa famosa per la sua posizione, lungo il sentiero del Pizzo Lungo.

 

Mackenzie affrontò un periodo burrascoso: il suo matrimonio con Faith fu messo in discussione ma fu aiutato dall’amico Axel Munthe. Iniziò la costruzione della sua dimora in uno dei punti più affascinanti ma, al tempo stesso, difficili da raggiungere: la vallata di Cetrella, dei pressi del Monte Solaro.

 

cetrella

 

La vista è spettacolare, il silenzio e la tranquillità abbracciano questa zona verde di Anacapri. Ed è qui che Compton Mackenzie organizzava banchetti e festini. La vita dello scrittore sull’isola di Capri fu particolarmente vivace, e l’arrivo a Capri di una consorteria lesbica ispirò la scrittura dell’opera Extraordinary Women.

 

La presenza di Compton Mackenzie sull’isola di Capri si faceva sempre più rara, e per un buon periodo di tempo la abbandonò definitivamente. Ritornò nella sua casa sulla Vallata di Cetrella solo durante un periodo di difficoltà economica, nel 1924.

 

Oggi la casa di Compton Mackenzie è stata affidata alle cure dei volontari che l’hanno ristrutturata e la aprono al pubblico in determinate occasioni.

Share: